Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘nero’

Essi vivono

decisionistiContinuiamo a dibatterci fra verità di falsari, governi di miliardari, subdoli quesiti referendari. Siamo inesorabilmente quel che siamo, ma forse non vogliamo ammetterlo, o più neppure lo sappiamo. Chiunque noi siamo. Chiunque essi siano.

“A ciascuno il suo circo” (Jacques Prévert, da Per ridere in società)

Loro hanno il sole

Protesi verso il cielo, rivelano una maestosità ereditata
e discendendo dal trono, pronunciano parole d’oro
distribuendo verità incontestabili e prove d’eccellenza
che ci lasciano inquieti e sempre più soli

Noi scendiamo dai sentieri verso il fiume
lenti e ricurvi sui nostri piedi incerti
sotto al peso delle ingiurie pronunciate di lassù
scivolando sui sassi, incespicando nei rovi

Deposizione

Ho due vite.

Una sta appesa all’albero genealogico delle contraddizioni

L’altra striscia sui muri come ombra,
sparisce negli angoli e si mischia alla polvere,
agonizza nel buio
ed implora pietà

Ci sono

Milioni di storie
e tutte meritano d’essere raccontate

La mia, per esempio

Nato da speranze vane
e sangue misto
Torturato per mesi
nell’intrico di voci di un call-center
Sopravvissuto al circo
delle ipocrisie d’alto bordo
Assaggiati i mille sapori
della vendetta

Eccomi qui,
dinanzi al vostro impietoso giudizio

Duemilaedieci

Ciò che penso vale appena uno sbadiglio
e non si presenta ad acuti vanitosi la voce della rassegnazione

Perciò,
oltre a promettere solennemente
di continuare ad impegnarmi a darvi noia
metterò nero su bianco questa reciproca insofferenza
firmandomi per vezzo con rosso d’odio D.O.C.
e pur d’amore casalingo e grezzo

Quelli come me

Saltano la corda giocando alla catena
rischiano tutto scommettendo sul rosso
s’ingannano con la massima sincerità
speranzosi, vedono nero

Lucidità

Non ho tempo
la decisione ultima sarà avventata
sarà una corsa nella nebbia a perdifiato
lo scatto istintivo prima della collisione
la mossa vincente senza più carte in mano
o l’eterna condanna che già assaporo

Annunci

Read Full Post »